Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori.
Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni clicca qui.

MUSICA DA CAMERA CON VISTA

On 09.07.2021
Posted by Paola Vergnani
Categories: CONCERTO
Hits: 416
Festival “Note oltre i confini. Musica da camera con vista” 9-11 luglio 2021 Gualtieri, Novellara, Luzzara, Guastalla Secondo fine settimana del Festival Note oltre i confini, tra Gualtieri, Luzzara, Novellara, Guastalla, un weekend interamente dedicato alla musica dell’illuminismo, con Giovanni Bietti e Peppino Ortoleva che ci guideranno all’ascolto di Haydn, Mozart, Beethoven, interpretati da diverse formazioni provenienti da Italia, Francia e Spagna. Un’occasione per visitare le “Capitali della bassa” con vari e imperdibili appuntamenti tra musica, arte, storia e per conoscere più a fondo i “tesori” dei comuni rivieraschi. Anteprima Reggio Emilia - Giovedi 8 Luglio H 18.30 Palazzo delle bonifiche – Il pensiero e la pratica di un innovatore. La figura di Natale Prampolini – Daniela de Angelis ci farà conoscere la vita e le opere di Natale Prampolini cui si deve la sistemazione idraulica delle terre del Po Si inizia il 9 Luglio Gualtieri: alle H 16.00 - Piazza Bentivoglio - Richiamo – Elisa Bognetti corno naturale, un invito al pubblico per seguire alle H 16.15 - Palazzo Bentivoglio Sala dei Falegnami Emilio Maestri che ci farà conoscere ed apprezzare la figura di Cornelio Bentivoglio, cui si devono le prime lungimiranti opere di bonifica e regolazione delle acque che tante volte hanno salvato queste terre dalle acque minacciose del fiume. Dalle h 18.00 alle 19.00 e ancora dalle 20.00 alle 21.00 al Teatro sociale - Lezione-concerto - Giovanni Bietti e Quartetto Akilone (1° premio e premio Proquartet al concorso internazionale d’archi di Bordeaux (2016) in un ricco programma che spazia da Wolfgang Amadeus Mozart, Quartetto per archi in re maggiore, K 575 a Franz Schubert, Quartetto per archi, D 18 a Joseph Haydn, Quartetto per archi in sol maggiore, op. 64 n. 4. Una serenata della buona notte, ci accoglie a conclusione della serata con Emiliano Rodolfi oboe, Eduardo Beltrán clarinetto, Michele Fattori fagotto in un tema musicale che tutti conosciamo: le Variazioni su “Là ci darem la mano” di Beethoven Il 10 luglio ancora il Quartetto Akilone al Centro Culturale Zavattini di Luzzara h. 15.30, con i Minuetti e le Danze tedesche di Schubert, mentre a seguire Simone Terzi condurrà il pubblico nei luoghi di Cesare Zavattini fino all’appuntamento delle 17.00 al Teatro sociale D. Donati con la lezione-concerto col Quartetto Akilone e Giovanni Bietti, in un repertorio tutto francese Maurice Ravel Quartetto per archi in fa maggiore. Una curiosità, proprio al Teatro di Luzzara e proprio Ravel, nella interpretazione del Quartetto Mitja, è stato registrato nel 2020 per il programma “Musica da camera con vista” un progetto di Amici del Quartetto trasmesso da RAI5 nel febbraio scorso ed ancora visibile su Rai Play Il 10 luglio alle 18.30 e alle 20.00, il Festival ci porta alla Chiesa del popolo di Novellara col fortepiano d’epoca suonato da Alice Baccalini, accompagnata dai quattro “fiati” del Quintetto Lumi, Elisa Bognetti corno naturale, Eduardo Beltrán clarinetto, Emiliano Rodolfi oboe, Michele Fattori fagotto. Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Quintetto in mi bemolle maggiore per fortepiano e fiati, K 452 e Ludwig van Beethoven, Quintetto in mi bemolle maggiore per fortepiano e fiati, op. 16. Due lezioni-concerto con . Peppino Ortoleva e Giovanni Bietti che assieme ai musicisti affrontano il tema del profondo legame della musica di Mozart e Beethoven con gli ideali dell’età dei Lumi. Alle 21.15 ancora una serenata col violoncello di Giacomo Cardelli e sulle indimenticabili note de la Suite per violoncello n.1 di Bach Ultima giornata del Festival quasi interamente dedicato a Beethoven l’11 luglio a Guastalla alla Chiesa di S.Francesco. Si inizia alle 11.30 con la Lezione-concerto di Giovanni Bietti, Matteo Cardelli pianoforte, Giacomo Cardelli violoncello, Ludwig van Beethoven, Sonata in sol minore op.5. n.2 per proseguire alle 16.00 con Una tazza di the con Giovanni Bietti e Matteo Cardelli pianoforte. Musiche di Haydn e Mozart. Al Teatro Ruggeri Peppino Ortoleva, Giovanni Bietti e Quartetto Noûs, alle h.18.00 e alle h. 20.00, musiche dell’ultimo visionario Beethoven: La grande fuga in si bemolle maggiore op 133 e Quartetto per archi in la minore op.132. Infine Serenata della buona notte con Matteo Cardelli pianoforte, Chiesa di S.Francesco, musiche di Schubert Programma completo su www.quartetandfriends.net Info e prenotazioni 3484419400, pozzi.anna47@gmail.com “Note oltre i confini” è sostenuto dai Comuni di Albinea, Campogalliano, Castellarano, Correggio, Fanano, Formigine, Guastalla, Gualtieri, Luzzara, Modena, Novellara, Quattro Castella, Reggio Emilia, Rubiera, Scandiano, Sestola, Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale, Ente Parchi Emilia Centrale, BPER, Coop Alleanza 3.0, Iren. Con il contributo di Regione Emilia Romagna, e il patrocinio di Provincia di Reggio Emilia, Città di Carpi.