Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori.
Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni clicca qui.

Il Bonus Elettrico è l'agevolazione che riduce la spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia elettrica. Introdotto dal Governo con DM 28/12/2007, il Bonus è stato pensato per garantire un risparmio sulla spesa annua per l'energia elettrica a due tipologie di famiglie: quelle in condizione di disagio economico e quelle presso le quali vive un soggetto in gravi condizioni di salute mantenuto in vita da apparecchiature domestiche elettromedicali.

Il Bonus Gas è una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e numerose. Il Bonus è stato introdotto dal Governo e reso operativo dalla delibera ARG/gas 88-09 dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas. Hanno diritto a usufruire dell'agevolazione quei clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale.

Il Bonus Sociale Idrico (o Bonus Acqua) è l'agevolazione finalizzata a ridurre la spesa per il servizio di acquedotto delle famiglie in condizioni di disagio economico e sociale. Introdotto dall'articolo 3, comma 1, del d.P.C.M. 13 ottobre 2016, in attuazione dell'articolo 60 della Legge 28 dicembre 2015 n. 221 (c.d. Collegato Ambientale), il bonus consente agli utenti domestici di non pagare il quantitativo ritenuto vitale per il soddisfacimento dei bisogni essenziali. Tale quantitativo minimo è fissato in 50 litri al giorno per singola persona (corrispondenti a 18,25 mc/abitante/anno).

Bonus disagio economico

Può essere richiesto da tutti i clienti domestici con un contratto di fornitura diretta e con un impianto condominiale se in presenza di un indicatore ISEE:
- non superiore ad € 8.107,5
- non superiore ad € 20.000,00 per famiglie numerose (con più di tre figli a carico)

Bonus disagio fisico


Possono ottenere il bonus tutti i clienti domestici affetti da grave malattia o i clienti domestici con fornitura elettrica presso i quali viva un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita.
L'elenco delle apparecchiature elettromedicali salvavita che danno diritto al bonus sono state individuate dal Decreto del Ministero della Salute del 13 gennaio 2011.
Il bonus per disagio fisico è cumulabile con quello per disagio economico (sia elettrico che gas) qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.


Documenti da presentare: le domande devono essere presentate al Comune di residenza sull'apposito modulo reperibile presso l'Ufficio Servizi Sociali o scaricabile dal sito alla voce modulistica.

Per la compilazione della domanda occorre presentare il modello ISEE aggiornato, la carta d'identità e una fattura di luce, gas e acqua.

Le domande si possono presentare durante tutto l'anno se sono nuove domande, per i rinnovi un mese prima rispetto alla scadenza del bonus

L'entità del bonus varia di anno in anno sulla base di quanto stabilito dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas.

Per ulteriori informazioni:
Competenza Ufficio – Servizi Sociali
Tel. 0522221822 - e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Apertura al pubblico:
Dal Lunedì al Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
Giovedì pomeriggio dalle ore 16.00 alle ore 18.00
Sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.00