Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori.
Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni clicca qui.

RICHIESTA DI RIMBORSO I.C.I.

DESCRIZIONE:
Il contribuente che si accorge di aver erroneamente versato una somma maggiore rispetto all’imposta effettivamente dovuta, deve presentare o inviare richiesta scritta e motivata di rimborso, in carta libera. L’ufficio tributi provvede al rimborso delle somme non dovute e comunica al contribuente l’accoglimento della domanda e la somma che sarà rimborsata, comprensiva di interessi.

CHI E’ TENUTO A FARLA?
Chi ha pagato una somma maggiore a quella effettivamente dovuta a titolo di imposta comunale sugli immobili. 

QUANDO FARLA?
Entro 5 anni dal giorno del pagamento ovvero da quello in cui è stato definitivamente accertato il diritto alla restituzione, nel caso di presentazione di ricorso.

DOCUMENTI DA PRESENTARE:
Nel caso di errore di calcolo: bollettini comprovanti l’avvenuto versamento e documentazione necessaria per poter controllare il calcolo dell’imposta effettivamente dovuta, cioè la misura catastale o certificazione di un geometra o ingegnere o architetto nel caso l’immobile non sia ancora accatastato.
Nel caso di duplice pagamento dell’intera imposta oppure di solo acconto o saldo: bollettini comprovanti il doppio pagamento.

TEMPI E COSTI DELLA PRATICA:
Tempi di risposta 90 giorni dalla presentazione dell’istanza di rimborso. Nessun costo.

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:
Competenza Ufficio Tributi
Telefono 0522 221815
E-Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Apertura al pubblico
Dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 13.00, il sabato dalle ore 8.30 alle 13.00.
Giovedì pomeriggio dalle 16 alle 18.00